Controllo velocità a bordo pattuglie forze ordine va segnalato come l’autovelox: possibili ricorsi contro multe

I controlli di velocità effettuati con apparecchi installati a bordo di pattuglie in movimento devono essere segnalati come avviene con i normali Autovelox, posizionati a bordo strada. A chiarirlo è la sentenza numero 535/2017 del Tribunale di Belluno.

Il pronunciamento, depositato il 12 ottobre, apre un varco per possibili ricorsi contro sanzioni elevate con i cosiddetti sistemi dinamici, tipo ScoutSpeed, in utilizzo da tempo alle Forze dell’Ordine. Confermando il pronunciamento di un Giudice di Pace di Belluno, avverso un verbale elevato dalla Polizia Locale di Feltre, il collegio della cittadina veneta, in composizione monocratica, ha sentenziato che anche l’impiego di tali dispositivi debba essere appunto segnalato come avviene con gli Autovelox, nonostante le disposizioni contrarie contenute nel Decreto Ministeriale numero 282 del 2017. [clicca qui – continua a leggere]

2 pensieri riguardo “Controllo velocità a bordo pattuglie forze ordine va segnalato come l’autovelox: possibili ricorsi contro multe

  • 13 dicembre 2017 in 18:34
    Permalink

    TUTTO QUESTO X TUTELARE GLI INTERESSI DI CASSA ……..
    MA IO MI DOMANDO ! LA TUTELA DEL CITTADINO, CHE RUOLO RIVESTE, SOLO QUELLA DI VESSAZIONE CONTINUA ?
    A ME PERSONALMENTE, CHE VIAGGIO PARECCHIO ( SENZA ESSERE SPERICOLATO ) MI E’ VENUTA LA DEPRESSIONE, CAUSATA DA QUESTA INFAME LEGGE OPPRESSIVA.
    I CITTADINI ITALIANI SONO DIVENTATI TUTTI DELINQUENTI.
    DA NORD A SUD, IL CITTADINO NON VIENE TUTELATO DA NESSUNO, SOLO VESSATO.

    Risposta
  • 13 dicembre 2017 in 18:39
    Permalink

    UN INFAMIA DI LEGGE, X TRUFFARE I CITTADINI, CHE NON SONO TUTELATI DA NESSUNO.
    ALTRO CHE SICUREZZA, UN MODO LEGITTIMO, X RUBARE LA POVERA GENTE, ALTRO CHE SICUREZZA.

    Risposta

Rispondi a LORENZO Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *